Piero Frullini è un vecchio frequentatore delle lettere. Ha tempra di narratore che si manifesta in piena evidenza nei suoi molti versi, scritti in molti anni. Qui Sangiuliano mette in rilievo la linearità e la chiarezza di un discorso poetico che sotto le apparenze di un facile percorso narrativo, piano e pervio al lettore per l’assenza di effetti a meravigliare, vela e veicola, allo stesso tempo, emozioni e suggestioni ben più intense e provocanti di quanto l’impianto metrico (versi liberi e sciolti) e la lingua, rivolta soprattutto al significato, lascerebbero supporre a una prima lettura.

Profilo biografico redattore

Nato e cresciuto a Roma, Sangiuliano è poeta, saggista, critico letterario, musicologo e musicista. Ha scritto molti libri di poesia e composto canzoni. Come musicologo ha pubblicato due edizioni della storia della canzone romana (Quando Roma cantava) e l’antologia Tanto pe’ cantà. Ha rappresentato la letteratura italiana in incontri internazionali in Argentina, Spagna e Polonia. Ha diretto il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle e attualmente è presidente del Centro internazionale di Cultura Florida-Roma e della giuria dell’omonimo Premio di Poesia.


CLICCA PER CONSULTARE L’INDICE

Un pensiero riguardo “Un concerto orecchiabile, ma non solo

Rispondi