Semi di luce – Antologia poetica

Appena uscita la terza antologia del concorso “Riscontri Poetici“, l’ebook sarà scaricabile gratuitamente su Amazon solo il 25 e il 26 aprile.

 

Semi di luce

a cura di Emilia Dente

1586186729

 

Semi di luce, scintille d’amore e speranza che si animano dalle parole e dal cuore, sgorgano come acqua pura per dissetare i poeti scalzi sulle strade tortuose della vita. Diciassette autori, tra i vincitori del concorso letterario “Riscontri poetici 2018”, si raccontano tra il disagio dei giorni e le ombre dell’essere, anime erranti sui sentieri della vita che seminano luce per ritrovare la via del cuore.


Appassionata di vita, di storia e di poesia, Emilia Dente è autrice eclettica e vagabonda felice sui sentieri delle parole, con l’impegnativa missione di illuminare le profondità ambrate dell’anima tra impasti narrativi, sogni poetici, saggi storici, progetti di marketing culturale e valorizzazione della memoria.

Per il Terebinto Edizioni ha già pubblicato la silloge poetica Nero come l’amore – in cui riflette, specchiandosi, sul vortice complesso del sentimento amoroso –, l’antologia rosa Mille Rosse Parole (2019) e le raccolte poetiche Maelstrom. Negli abissi dell’anima (2020) e Sogni Rosso Rubino (2020).

 

Per scoprire di più sugli autori clicca qui

 

maelstrom_copertina FB

“Le insidie del tempo” – Sinossi

È appena uscita la nuova raccolta antologica Le insidie del tempo, scopriamo di più sui racconti.

 

insidie del tempo_post FB

 

UN CORPO PER DUE di Sebastiano G. CAPPELLO. Ripercorrere la vicenda personale che lo ha condotto alla decisione di un atto estremo mette il protagonista di questa storia come di fronte a una volontà interna da lui indipendente, che potrebbe salvarlo o viceversa perderlo.

SOTTOSOPRA di Miriam SCHIAVINA. A volte ti basta andare a prendere la metro, una mattina qualunque, per scoprire che il tuo mondo di certezze può capovolgersi all’improvviso.

AFFINITÀ ELETTIVE di Lucia DI MARO. Il nostro sguardo è sempre subito catturato dai colori decisi; ma poi sono le sfumature che ci fanno decidere.

UN FANTASMA E LA RAGAZZA DELLA PANCHINA di Alessandro TOZZOLA. Un fantasma girovago si imbatte in una giovane dal cuore spezzato. Nell’estremo tentativo di salvarla, lui le dona la sua benedizione, grazie alla quale lei riesce a ricominciare da zero e a ricostruirsi una vita. Ma c’è un prezzo da pagare…

IO LO SO di Emma SAPONARO. Una madre, già vittima di abusi, si rivolge a una ragazza che è stata a sua volta oggetto di violenza, compiendo in suo favore la più terribile delle scelte.

TELEMACHIA di Beatrice ANGELI. Litigi tra mamma e papà. Lui libertino e bugiardo, lei che, col suo “ci sono io qui”, cerca di rassicurare le due figlie, cui la separazione dei genitori sta scombussolando la vita.

ITACA di Andrea VERDINO. È la vigilia di un nuovo viaggio per Tom. Un percorso che lo porterà a casa, a una Itaca che forse non ha mai desiderato.

LA PIAGA DEL BALLO di Andrea CERASUOLO e Carlo CONTE. Strasburgo, Sacro Romano Impero, anno del Signore 1518. In uno dei più bizzarri e inspiegabili episodi della storia d’Europa, centinaia di persone ballano senza fermarsi, fino a morire di sfinimento…

NIENTE MARE di Diego COCCO. La vita si diverte a dispensare occasioni per sedurre e illudere, e intanto prepara insieme al tempo il tranello perfetto. Afferrandoci senza preavviso, costringendoci a colorare lo sgradito punto finale.

L’UOMO DEL TRAM di Eleonora PAVESI. L’incontro apparentemente insignificante tra una ragazza e un perfetto sconosciuto si trasforma in fretta in una vera e propria ossessione.

IL BOTTONE ROSSO di Agostino TERRANOVA. Un uomo si rifugia dentro un capannone abbandonato per ripararsi dal freddo della notte, e al suo risveglio, oltre al suo corpo, si destano lontani ricordi.

LA DEDICA di Eliana FAROTTO. Il ritrovamento fortuito, dopo anni, di un vecchio libro, che all’epoca giocò un suo ruolo in una storia passata, suscita una nuova tempesta di emozioni.

E QUANDO ARRIVI CHIAMA di Lucia DI MARO. Tutti speriamo che da qualche parte qualcuno stia aspettando di sapere come è andato il nostro viaggio, ma…

SOLA di Martina BUSOLA. Una sedicenne alle prese con il traumatico evento che la segnerà per tutta la vita. La dura realtà, i bei ricordi, l’amara consapevolezza della sua solitudine.

ERRORE DI GIOVENTÙ di Emma LUCIANI. Bologna, anni Settanta, un appartamento di studentesse universitarie. Una gravidanza inaspettata, il tuo compagno che ti abbandona, la tua famiglia che ti allontana. La tua vita che cambia drammaticamente, i tuoi fragili equilibri che si sgretolano. Ma il tempo a volte riallaccia dei fili che sembravano spezzati per sempre.

MI CHIAMO MARIA E FORSE STO MORENDO di Marianna GUIDA. Una donna avverte improvvisamente una violenta accelerazione del battito cardiaco: si tratta di infarto, il suo tempo sta per volgere al termine.

MORTE QUALUNQUE DI UN UOMO QUALUNQUE di Giuseppe RAINERI. Un dialogo ironico tra gli “ospiti” di una camera mortuaria, che vedono e vivono tra gli ancora vivi, senza che questi se ne rendano conto.

BRICIOLE di Samuele CORNALBA. Tommaso rischia di sbriciolarsi. È giovane, arrabbiato e messo alla prova da un grande dolore che sembra non lasciargli alcuna via di fuga. L’incontro casuale con Isabella, anziana donna dalle ossa deboli, gli fornirà l’occasione per comprendere meglio la sua sofferenza, e raccattare i cocci della sua persona ferita.

LO SCHERZO di Gabriella SABBIONI. Portata in orfanotrofio senza comprenderne il motivo, una bambina di cinque anni subisce il fatto come un vero abbandono da parte di sua madre: un trauma mai metabolizzato che lascerà solchi profondi.

LA DONNA CHE SUSSURRAVA AL MARE di Beatrice MARIGNETTI. La giovane Rebecca si sveglia ogni mattina all’alba, e guarda il mare. In una giornata piovosa, un amico di vecchia data l’aiuterà a far luce sul suo passato.

RITRATTO ’E FEMMENA A’ FENESTA di Giuseppe RAINERI. Una città che è fatta soprattutto di persone, oltre che di pietre; un’umanità che fa della solidarietà la propria forza.

INFANZIA FELICE di Pietro RAINERO. Giochi di bimbi in un piccolo paese con gli amici. Bei momenti rievocati attraverso un velo di tristezza.

UNA VALIGIA APPESA A UN FILO di Chiara SILANO. Linda è appena rientrata in Italia da un lungo periodo di lavoro nel Nord Europa. Ad attenderla, i suoi amici e la sua famiglia, ma non la persona che lei ama di più…

VIVENDO E GIOCANDO di Antonella CARPENTIERI. Alessandro ha un incontrollabile e persistente bisogno di giocare, e nessun controllo su di sé: la sua vita è diventata impossibile. e allora intraprende un percorso di riabilitazione.

APPUNTAMENTO CON L’AMORE di Gherardo POZZI. Si consuma nelle estati in montagna una lunga educazione sentimentale fatta di bosco, natura, delusioni e tristezza.

IDENTITÀ PERSONALE di Donato DI PASQUALE. Anna, commessa assunta a nero e sottopagata che vive ancora in casa con la mamma, va al centro commerciale in preda ad un’idea fissa: ghermita dalla pubblicità̀ martellante dell’ennesimo smartphone, vivrà un’esperienza davvero insolita.

Sguardo sugli autori – Le porte dell’orrore

È appena uscita la nuova raccolta antologica Le porte dell’orrore, scopriamo di più sui racconti e i loro autori.

 

prima di copertina

 

  • Revenant. Il giovane Edward Torino deve sposare a breve la sua amata Lilith, ma un efferato omicidio cambierà per sempre i loro piani. Edward si rivolgerà a un investigatore privato, ma dovrà affrontare da solo il macabro finale di questa vicenda.

Mattia Campa, nasce a Poggiardo (LE) e studia Economia a Bologna.
Tornato in Puglia segue dapprima l’attività di famiglia e successivamente viene assunto in una multinazionale che si occupa di servizi in outsourcing.
Nonostante il lavoro, Mattia continua a formarsi conseguendo diverse certificazioni nell’ambito informatico, sua grande passione. Tra i sui maggiori interessi c’è anche la fotografia: si specializza nella realizzazione di fotografie street e in studio.

Giovanni Enriquez, nasce a Maglie (LE) e si laurea in Odontoiatria a Bologna. Successivamente ritorna nella sua città natale, dove aprirà il proprio studio odontoiatrico. Oltre alla scrittura, la sua grande passione è la fotografia, che gli permette di vincere diversi concorsi fotografici dal 2006 a oggi.

 

  • La viglia di Ognissanti narra del legame tra un nipote e sua nonna, legame empatico/telepatico che perdura alla morte di quest’ultima uccisa dal marito violento sotto lo sguardo dei familiari, nipote compreso. La notte della vigilia di Ognissanti il cadavere della donna viene a reclamare la vita del marito.

Dario Rea nasce a San Giorgio a Cremano il 16 settembre 1987, in provincia di Napoli. È laureato all’Università Federico II di Napoli in filosofia con una tesi in antropologia filosofica. Dal 2015 è iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti.

 

  • L’ultimo paese. Partire per una gita sulle Alpi Apuane, trovare un misterioso cartello all’ingresso di un paese che sembra fatto per chi è trapassato e ritrovarsi in compagnia di una famiglia speciale, pronta a fare un regalo speciale.

Dopo una vita dedicata al lavoro impiegatizio, Massimiliano Renaud decide di riaccendere la passione giovanile per la scrittura che, negli ultimi anni, gli ha permesso di togliersi qualche discreta soddisfazione. Oltre ad ottenere vari premi e pubblicazioni grazie a concorsi letterari per racconti brevi, infatti, ha pubblicato un racconto per ragazzi dal titolo Il Randagio (Giovanelli editore) e il romanzo storico L’Imperatore e l’artigiano (Montag Editore).

 

  • In fuga dalla belva è un racconto storico a tema horror ambientato in Boemia durante la Guerra dei Trent’anni. Un soldato protestante ferito e disperato per le sorti della battaglia è braccato da una creatura mostruosa che brama il suo sangue, le sue carni e qualcosa di ancora più prezioso.

Mario Sanseverino si è laureato con lode in Scienze Storiche all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Attualmente è dottorando della Scuola Superiore di Studi Storici dell’Università della Repubblica di San Marino, con una tesi sulle missioni e le conversioni religiose nel Maghreb dei secoli XVII e XVIII. Ha sempre mostrato uno spiccato interesse per le tematiche di storia religiosa, in particolare per gli incontri e gli scontri tra le diverse confessioni religiose. Coltiva una forte passione per il mondo del libro e si diletta nella scrittura di brevi racconti e piccoli componimenti poetici. Impegnato nella divulgazione scientifica, scrive per la rivista LaCOOLtura e ha partecipato, in qualità di giovane storico, al programma di “Rai Storia” Passato e Presente.

 

  • Spirale senza fine. Può uno strumento musicale sconvolgere la vita di un individuo e trascinarlo in un mondo da incubo, in una “spirale senza fine” di angoscia e disperazione? È quanto avviene al protagonista del racconto che, dopo aver acquistato uno strano flauto, sarà inesorabilmente travolto dal suo misterioso potere.

Nato a Potenza, Michele Maria Santoro si è laureato in letteratura italiana presso l’Università di Bologna con una tesi su Gabriele D’Annunzio. Ha quindi intrapreso la carriera bibliotecaria e attualmente è direttore della Biblioteca Centrale di Matematica e Fisica dell’Università di Bologna. Ha sempre alternato gli interessi professionali a quelli letterari. È infatti autore di numerosi contributi sul mondo dei libri e delle biblioteche, ma anche su D’Annunzio, Landolfi, Canetti e Bernhardt. Esperto di musica e flautista jazz, ha scritto articoli sul genere “progressive” degli anni Settanta (in particolare sui Jethro Tull), ma anche su Miles Davis, Glenn Gould e Beethoven. È autore di poesie e racconti; una selezione di entrambi è stata pubblicata di recente su volumi miscellanei.

 

  • Giant Humanoid Octopus, Lies, Il domatore strisciante

Yami (o Yami Yume) è una scrittrice originaria della Sicilia. Ha esordito con il romanzo Immagina (Sangel Edizioni 2011 – 2013; Libro Aperto International Publishing 2014-inizio 2016), che si è aggiudicato diversi riconoscimenti. In seguito ha pubblicato la raccolta di racconti fantasy e horror Black & Noir e la raccolta di favole e parabole Il bambino di latte e altre storie con la casa editrice Kimerik. Ha realizzato le copertine e le illustrazioni di tutti i suoi libri. Ha partecipato a numerosi concorsi per racconti, haiku e aforismi, ottenendo la qualificazione e la pubblicazione delle opere in gara in più di 30 raccolte di autori vari. Attualmente si occupa della lettura e valutazione di testi per Kimerik, oltre a collaborare con Kiamarsi Magazine e Full D’Assi Magazine.

Le porte dell’orrore – Antologia Horror

Sei autori – selezionati nel concorso “Riscontri letterari” 2018 – aprono nuove porte nel mondo dell’orrore.

Per scoprire di più sugli autori clicca qui

 

Le porte dell’orrore

Disponibile in cartaceo e in ebook

su Amazon e le altre librerie online

 

prima di copertina

 

Curatore: Angelo Michele Imbriani

Collana: Riscontri dell’Orrore, n. 1

Pagine: 100

Formato: 12×20

Anno: 2019

Prezzo di copertina: 12,00

 

 

 

Gli autori dei cinque racconti di questa antologia selezionati nel concorso “Riscontri letterari 2018”, mostrano tutti di padroneggiare molto bene il genere horror, tanto popolare quanto insidioso, evitandone i rischi. Si tratta infatti di narrazioni che sono costruite intorno ad alcuni elementi fondamentali e tipici di questa letteratura – ad esempio il finale inquietantemente “aperto” a possibilità spaventose ed indefinite – ma che nello stesso tempo non cadono mai nel banale e nella maniera. Ciascuno degli autori, infatti, reinterpreta il genere in maniera originale e personale: abbiamo così le interessanti variazioni sul tipo “storie di fantasmi”. Abbiamo racconti ove l’orrore sovrannaturale si intreccia, in modo inconsueto per i canoni letterari, all’orrore della storia o all’orrore che le normali vite umane talora sono purtroppo destinate ad incontrare. Abbiamo persino una storia di misteriose apparizioni che si risolve in un percorso iniziatico e che sembra aprirsi a un finale meraviglioso (ma sarà proprio così?). Si tratta quindi di cinque diverse variazioni sul tema, tutte ben congegnate, tutte pregevoli, tutte avvincenti.

“Riscontri letterari 2018” – Sez. Horror

Pubblichiamo di seguito l’elenco degli autori vincitori del concorso “Riscontri letterari” nell’ambito della sezione “Horror”:

  • Mattia Campa, Giovanni Enriquez (San Cesario di Lecce, LE) – Revenant
  • Dario Rea (Portici, NA) – La viglia di Ognissanti
  • Massimiliano Renaud (Collecchio, PR) – L’ultimo paese
  • Mario Sanseverino (Napoli) – In fuga dalla belva
  • Michele Maria Santoro (Albertoni, BO)- Spirale senza fine
  • Yami (Sicilia) – Giant Humanoid Octopus, Lies, Il domatore strisciante

 

La relativa antologia

Le porte dell’orrore

a cura di Angelo Michele Imbriani

 

sarà disponibile su Amazon al prezzo di lancio di 9,99 euro

fino al 20 settembre

 

prima di copertina