Economia e cultura: un rapporto controverso

di Giulio de Jorio Frisari

 

prima di copertinaTra la sfera delle attività e delle teorie di argomento economico e le attività della poiesis vige un rapporto di analogia. Non è la cultura un fenomeno utile alla società: essa è modello alla società, l’attività economica nasce in virtù ed in ragione del sistema relazionale complesso che la letteratura pone nel mondo. Solo un modello di cattiva economia può progettare una emarginazione delle attività culturali. Pertanto la pianificazione e l’organizzazione delle attività culturali è ambito essenziale alla cultura stessa e allo svolgimento di una società che può rivelarsi corrispondente alla Teoria dei Sistemi Evolutivi e che recuperi gli elementi della dottrina di Keynes

 

 

L’articolo completo è disponibile sul numero 1 (2020) di “Riscontri”

Link all’acquisto:

Amazon

Sito dell’editore

 

Giulio de Jorio Frisari, saggista, ha numerose collaborazioni con università e istituti di ricerca. Ha sviluppato un percorso scientifico personale dedicato alla ermeneutica ed alla meta teoria letteraria in un ventennale scambio dialettico con Gerardo Marotta e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Si dedica alla tutela dei beni monumentali aviti ed alla promozione di essi in ragione di una esatta teoria dello sviluppo sociale